Hanno detto di lui...

Il principale motivo che ci ha spinto a pubblicare un volume su Carlo Bisi dipende, come premesso, dal fatto che non esisteva prima di oggi un libro monografico sulla sua figura e la sua opera. Nel corso del tempo, tuttavia, importanti contributi su di lui sono comparsi in alcune importanti opere di saggistica riguardanti storia d'Italia, del fumetto e del libro per ragazzi.
Tralasciando in questa sede i vari dizionari del fumetto o le opere di compilazione ed elencazione enciclopedica, in cui Bisi e/o Sor Pampurio vengono censiti attraverso schede più o meno accurate e dettagliate, sono soprattutto tre le opere in cui possiamo leggere analisi e valutazioni non estemporanee, anzi, fondamentali per comprenderne il valore.
Si tratta di Guardare le figure, di Antonio Faeti (Torino, Einaudi, 1972), Corrierino, Corrierona, di Claudio Carabba (Firenze, Guaraldi, 1976) e, in tempi più recenti, del catalogo della mostra Corriere dei Piccoli. Storie, fumetto e illustrazione per ragazzi, a cura di Giovanna Ginex (Milano, Skira, 2009), quest'ultimo reperibile e acquistabile anche on line sul sito www.skira.net.
Trattandosi, nel caso dei primi due, di libri ormai da tempo esauriti, ne riportiamo qui sotto alcune pagine, assieme ad un articolo di Enrico Anceschi, tratto dalla nostra rivista Fumetto (n.49 del 2004), e ai pezzi di Pino Jubatti e Raffaella Rozzi apparsi su Fumetto n.81/2012 ("punto" dedicato a Bisi).
Seguono alcuni articoli di stampa, da giornali nazionali e locali, usciti nel corso degli anni, poco prima e poco dopo la sua morte.